L’Ecocentro di Meleto un valore aggiunto per il territorio - Alia Servizi Ambientali

04/06/2019

L’Ecocentro di Meleto un valore aggiunto per il territorio

Alia ed il Comune di Greve in Chianti pronti alla firma della convenzione

Firenze, 04.06.2019 – Alia ed il Comune di Greve in Chianti, a seguito dell’approvazione della Delibera di Giunta n. 128 del 18.04.2019, esecutiva, sono pronti alla firma della convezione per realizzare il Centro di raccolta/Ecocentro nell’area del “Nuovo Polo Produttivo di Meleto” (in località Strada in Chianti).

Un Ecocentro rappresenta per sua natura un servizio indispensabile per i cittadini e permette il conferimento di ogni tipologia di rifiuto urbano differenziato e assimilato a supporto della raccolta differenziata domiciliare, svolta nel territorio comunale di Greve in Chianti con il sistema porta a porta per le frazioni della carta, organico, imballaggi (in plastica, metalli, tetrapak e polistirolo) e residuo non differenziabile. Il servizio domiciliare, infatti, garantisce una buona qualità delle raccolte ma non il completo conferimento di tutte le tipologie di rifiuti che possono essere prodotti quotidianamente e che con l’Ecocentro trovano invece una corretta collocazione in ogni momento dell’apertura al pubblico da parte dei cittadini.

Per questo motivo già nel 2013 l’allora Quadrifoglio e l’Amministrazione Comunale di Greve in Chianti avevano individuato nell’area di Meleto la zona destinata ad ospitare un Ecocentro/Centro di raccolta, ossia un’area attrezzata per il conferimento da parte di utenze domestiche di rifiuti ingombranti, pile, toner, lampade e neon, batterie auto e moto, RAEE (grandi e piccoli), indumenti, oli esausti, pneumatici, sfalci e potature, inerti, legno, etc.. Già dal 2011 nel Regolamento Urbanistico l’area era destinata a stoccaggio e riciclaggio di materiali inerti. E’ stata successivamente fatta la Variante urbanistica al Regolamento, definitivamente approvata con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 84 del 20.10.2015, con la modifica di destinazione d’uso per la realizzazione di un Centro di raccolta. La nuova opera sarà a tutti gli effetti un Centro di raccolta/Ecocentro ai sensi del D.M. 08/04/2008 e D.M.13/05/2009 e permetterà, con la sua realizzazione, anche di riqualificare un terreno adesso non utilizzato.

L’iter progettuale, dopo l’individuazione del territorio e le relative verifiche, ha visto la presentazione del piano di realizzazione (comprensivo del quadro economico) ad ATO Toscana Centro da parte di Alia, ed è in fase conclusiva con la predisposizione della convezione e con la progettazione esecutiva, comprensiva delle mitigazioni ambientali.

Ufficio Stampa Alia

Back to top